Un altro brodino insipido per il Dro
Con il Montebelluna finisce 2-2 

Si conclude con l'ennesima beffa il match interno con il Montebelluna per il Dro di mister Stefano Manfioletti. I gialloverdi, infatti, passano in vantaggio per due volte contro i quotati veneti nella quarta di ritorno di Serie D, ma per altrettante volte vengono raggiunti dagli ospiti, abili nell'approfittare delle disattenzioni difensive dei gardesani. 

In campo si rivede dal 1' Donati, ed è proprio il numero 10 gialloverde ad avviare l'azione che porta all'immediato vantaggio droato: al 3' l'apertura del fantasista trentino ispira Bazzanella, che da sinistra mette in mezzo un pallone invitante sul quale si getta Davide Cremonini, puntuale nell'appuntamento con l'appoggio sotto misura sul secondo palo. Al 13' arriva la risposta veneta, con un corner da sinistra che pesca Cusinato troppo libero per poter fallire l'inzuccata da due passi. Tutto da rifare quindi per il Dro, che nel primo tempo si fa vedere con due punizioni da sinistra di Cremonini, il quale non riesce a trovare lo specchio della porta.

Nella ripresa i padroni di casa provano ad aumentare l'intensità e già dopo pochi secondi Calcari serve Cicuttini, con la difesa ospite che si rifugia in corner. Ci prova poi Ischia su punizione (alto), prima che il giovane tandem Cremonini-Proch confezioni un'azione conclusa da quest'ultimo con un tiro deviato in angolo. Al 12' su vede il Montebelluna con Samba Sadio (tiro parato in due tempi da Bonomi), poi al 16' giunge il nuovo vantaggio droato: Proch entra in area e viene atterrato da De Vido, dal dischetto Luca Bertoldi è glaciale e fissa il parziale sul 2-1. Al 21' ci vogliono due interventi di Bonomi su due tentativi di Fabbian (uno dalla distanza ed uno di testa sul conseguente corner) per tenere a galla il Dro, che poi spreca tante occasioni in contropiede. I vari Bazzanella, Proch e Cremonini sono poco cinici in zona gol, così al 43' Samba Sadio dopo una mischia riporta il match in parità. Poco dopo Proch, servito da Ruaben, conclude a lato, così nel recupero i gialloverdi rischiano la beffa visto che Garbuio gonfia la rete, ma grazie ad un tocco di braccio prontamente ravvisato dall'arbitro. Finisce 2-2, un risultato che non può soddisfare pienamente il Dro, ora atteso dal derby di Mori.

Foto © Daniele Mosna - Il recuperato Nicola Donati in azione

Dro – Montebelluna 2-2
RETI: 3' pt Cremonini (D), 13' pt Cusinato (M), 17' st rigore Bertoldi (D), 42' st Samba Sadio (M).

DRO (4-3-3): Bonomi; Chesani (33' st Ruaben), Serrano, Ischia, Calcari (41' st Ciurletti); Bazzanella, Bertoldi, Cremonini; Proch, Cicuttini, Donati (1' st Allegretti). All. Manfioletti.
MONTEBELLUNA (4-3-3): Rigo, De Vido N. (41' st Cecchel), Bressan, Severgnini, Fabbian; Cusinato (29' st Frimpong), Guzzo, Nicoletti; Giglio, Masiero (28' st Garbuio), Samba Sadio. All. Pasa
ARBITRO: Bonassoli di Bergamo (Simeone di Lomellina e Baldi di Monza).
NOTE: spettatori 200 circa. Espulso Nicoletti (M) al 17' st per gioco falloso. Allontanato per proteste dalla panchina il tecnico ospite Pasa (M) al 44' st. Ammoniti Serrano (D), Masiero, Guzzo e Samba Sadio. Recupero tempo pt 0' st 4'. Angoli 2-5.

Dro, 8 febbraio 2015

Us Dro: Località Oltra, 38074 Dro (TN) - Tel. 0464.504154 - www.usdro.it - Profilo Twitter - Pagina Facebook